InstagramTwitterTelegramContatti

Mi Manchi

 

 

Mi manchi. Prima era un concetto corporeo, mentale e sociale. Ora questa distanza diventa infinita nello spazio e nel tempo, tanto quanto si dilatano le giornate e le ore che sembrano anni. In quarantena tutto diventa monoporzione, monouso: una telefonata, una videochiamata, uno sguardo da un freddo pezzo di plastica. L’odio che fermenta nell’anima nei confronti delle nuove tecnologie sta diventando aceto, ormai. E la luce in fondo al tunnel, ancora non si vede.

 

 

Condividere è bello!

Ehi, vuoi che ti mandi in anteprima via email le mie strisce e vignette?

Facilissimo! Clicca “Iscriviti” e compila il form.

Scroll Up