Abbiamo fame di un mondo nuovo

Abbiamo fame di un mondo nuovo. Ormai da giorni alcuni operai della ex-GKX hanno deciso di accamparsi in un parco di Firenze e di cominciare per protesta un duro sciopero della fame. Una fame che comincia ormai quasi tre anni fa quando più di 400 anime furono depredate dal futuro dal solito padrone capitalista, licenziandoli e violando qualsivoglia diritto sindacale. Da allora tante son state le passerelle politiche e di noti volti della televisione e del multimedia ma poco è cambiato, anzi. Dal 31 Dicembre non ricevono nemmeno più la cassa integrazione, già risicata e spesso nella storia di questo caso “a singhiozzo”.

La Regione Toscana e il governo sono latitanti di spessore in tutto questo. QF, società con a capo Francesco Borgomeo che ha rilevato lo stabile in Via Fratelli Cervi a Campi Bisenzio, non ritiene di dover pagare i salati nemmeno di fronte a precise sentenze della magistratura (una per esempio avvenuta pochissime settimane fa su istanza di un dipendente proprio ex-GKN).

Hanno e abbiamo fame di un mondo nuovo. Dove nelle mani vogliamo progettare il presente, per un nuovo futuro così per un passato che non torni mai più.

Sempre dalla stessa parte mi troverete. Insorgiamo!

Condividi dal basso